crosssearchwhat-assetwhat-handwhat-infinitywhat-mathwhat-packagewhat-paperwhat-tree
| | Pie in the sky

Pie in the sky – giugno

Il nostro consueto approfondimento visual per il mese di Giugno si focalizza su inflazione e sul crypto winter di Maggio. La presentazione in formato PDF è scaricabile attraverso questo link



Il primo grafico evidenzia l’erosione del potere d’acquisto che ci si può attendere, in base ai dati e alle aspettative sull’inflazione, nei prossimi 3 anni per quanto riguarda le principali monete fiat



Una delle misure di inflazione seguite con particolare attenzione dalla FED è il Personal Consumption Expenditure (PCE), che ha raggiunto i livelli più alti mai registrati dal 1992



L’evidenza grafica testimonia che, nonostante la flessione dei prezzi registrata nella prima metà dell’anno passato, alcuni articoli e servizi di lusso quali orologi e yacht hanno subito un’impennata nelle quotazioni di oltre il 100%, di fatto più che raddoppiando i prezzi anno su anno



L’infografica qui riportata (tratta dalla pagina Instagram del Financial Times) evidenzia come l’inflazione non sia solo un tema riguardante le catene produttive industriali globalizzate, ma anche un tema che andrà a toccare sempre più da vicino i consumi di tutti i giorni, a partire dalla prima colazione



La linea sotto indica l’elevata attività di ricerca su Google di temi relativi all’inflazione; tale attività si situa su livelli mai visti nel corso degli ultimi 15 anni e funge da «proxy» dell’’attenzione di investitori e consumatori su un tema di forte attualità



L’infografica riportata qui di seguito ci aiuta a metter in prospettiva il calo massiccio che ha interessato il mondo delle crypto valute nel mese di maggio vis-a-vis le correzioni più importanti che il Bitcoin ha subito dal 2012 ad oggi



Il grafico in alto sovrappone in maniera quasi identica l’andamento del Bitcoin dal febbraio 2020 ad oggi, con il movimento registrato dalla criptovaluta stessa durante il bull market del 2010-2013.

Durante il bull market verificatosi a cavallo tra il 2016 ed il 2017 (grafico in basso), il Bitcoin ha subito correzioni di oltre il -30% almeno 6 volte prima del -70% registrato durante i primi giorni del 2018; conseguentemente i prezzi sono stati in una fase laterale per circa 3 anni prima di registrare nuovi massimi nel 2021



Una delle metriche osservate da vicino dagli osservatori più attenti nel mondo delle criptovalute è il volume dei trasferimenti di Bitcoin che vengono depositati presso le piattaforme di trading. A maggio 2021, si è registrato il picco orario maggiore da marzo 2020; un vero red flag per molti operatori, che hanno interpretato il segnale come un’ondata di liquidazione in arrivo



Il grafico mostra i flussi cumulati in miliardi di dollari per quanto riguarda tutti i fondi che investono in Bitcoin, confrontandoli con le partecipazioni di oro detenute dagli ETF. Sembrerebbe che in Q2 2021 alcuni investitori istituzionali abbiano iniziato a ruotare fuori dalla criptovaluta per tornare ad aggiungere al bene rifugio per eccellenza



Il grafico riporta in base alla media rolling delle 4 settimane passate la variazione dei flussi, in milioni di dollari, per quanto riguarda i fondi quotati che investono in Bitcoin, ETF inclusi. Si evince che per la prima volta in oltre 18 mesi i flussi sono diventati negativi




    Visioni non convenzionali dal mondo della finanza: ogni settimana, analisi e approfondimenti per stimolare riflessioni.

    scrivendomi alla newsletter acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy