crosssearchwhat-assetwhat-handwhat-infinitywhat-mathwhat-packagewhat-paperwhat-tree
| | Pie in the sky

Pie In The Sky – 27 Febbraio

Il grafico qui sotto pone a confronto le capitalizzazioni di mercato di Zoom (arancione) con Exxon Mobil (viola): dopo esser stata valorizzata tanto quanto il colosso petrolifero durante l’estate del 2020, la società tecnologica di video comunicazioni ora vale circa un decimo di Exxon.


Nonostante le aspettative di inflazione galoppanti su scala globale, va osservato che il flusso di acquisto sulle obbligazioni governative decennali americane ha registrato uno dei mesi più robusti con oltre USD 7BN di acquisti, il più ingente da marzo 2020.


D’altra parte, i fondi americani che investono in obbligazioni ad alto rendimento e di minor qualità creditizia hanno subito riscatti netti per la sesta settimana consecutiva.


I livelli di magazzino presso attività commerciali e manifatturiere in America hanno raggiunto tassi di crescita molto elevati durante il corso del quarto trimestre ed in particolare a Dicembre 2021.


I grafici qui sotto rimandano allo «stato di salute» del consumatore americano: in alto si noti il consumo di beni (arancione) elevato rispetto alla linea storica di tendenza, mentre sotto il sentiment dei consumatori rimane su livelli storicamente depressi.


Il numero di società che ha rivisto al ribasso le previsioni finanziarie relative alla pubblicazione dei risultati trimestrali è ai massimi dai giorni della Grande Crisi Finanziaria.


La linea qui sotto, che testimonia il numero di commodities che risultano avere una curva dei prezzi invertita sulle scadenze future rispetto al prezzo attuale, rimanda ad un mercato delle commodities estremamente in bilico non solo per quanto attiene il petrolio, ma anche per i settori agricoli e dei metalli industriali.


L’inflazione salariale per settore evidenzia come i comparti legati alla “riapertura” post-pandemica delle economie, dove è particolarmente acuta la mancanza di manodopera per sostenere la domanda, stiano assistendo ad una crescita dei salari importante e che non sembra fermarsi.


Si noti in alto come il tasso di partecipazione all’interno del mondo del lavoro in US sia ben lontano dai livelli pre COVID, a testimonianza del fatto che ci sono non solo meno persone nella fascia dei lavoratori, grafico sotto, ma che molte persone sono scoraggiate dal trovare lavoro.


Il grafico sotto evidenzia la correlazione tra l’espansione del bilancio della Banca Centrale Europea (giallo) con l’indicatore dei prezzi degli immobili tedeschi (bianco).


    Visioni non convenzionali dal mondo della finanza: ogni settimana, analisi e approfondimenti per stimolare riflessioni.

    scrivendomi alla newsletter acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy