crosssearchwhat-assetwhat-handwhat-infinitywhat-mathwhat-packagewhat-paperwhat-tree
| | Pie in the sky

Pie in the sky – 26 Giugno

Domanda in rallentamento

Dopo aver accumulato grandi scorte di prodotti nei magazzini per far fronte alla crescente domanda che ha caratterizzato il 2021, le aziende riportano una crescita delle vendite che non tiene il passo di quella delle scorte. Per rendere l’idea, Walmart ha visto crescere anno su anno le scorte del 32% a fine primo trimestre 2022, mentre le vendite sono aumentate del 4%. Stessa dinamica per Target per cui le vendite sono salite del 4% mentre le scorte del 43%.


Spread creditizio

La magnitudine, nonché la velocità, con cui è avvenuta la compressione dei multipli valutativi (prezzo su utile per azione) per i titoli azionari dell’indice americano S&P 500 trovano pochi precedenti storici.


Evaporazione di ricchezza su carta

La quantità di ricchezza distrutta in questo ciclo è senza precedenti, e rischia di innescare un rallentamento significativo dei consumi: dai massimi registrati nel quarto trimestre del 2021 i mercati obbligazionari ed azionari globali hanno bruciato USD 16 triliardi di valore cumulato.


Impatto del dollaro sulla crescita degli utili

Data l’importanza del dollaro nel trade internazionale, un suo apprezzamento aumenta il prezzo dei beni statunitensi all’estero, il che può indebolire la domanda e ridurre il valore dei ricavi per le società statunitensi che operano a livello internazionale. Poche settimane fa, Microsoft e Salesforce hanno rivisto al ribasso i loro obiettivi per il 2022 su vendite e utili citando la forza del dollaro come principale causa.


Mercato Immobiliare US

Complice il rialzo dei tassi (i.e. tasso sui mutui a 30 anni sopra al 6%), nonchè l’aumento vertiginoso dei prezzi degli immobili del +18% anno su anno (come misurato dall’Agenzia Federale che ne calcola l’indice), gli acquisti di nuove abitazioni stanno già rallentando rispetto ai picchi e alla media dell’anno passato.


Flussi sui mercati creditizi e azionari

Nonostante la performance negativa da inizio anno dell’azionario globale, i flussi in entrata in questo segmento non si sono arrestati. La vera capitolazione è avvenuta nel mercato del credito con i flussi sui titoli emessi da aziende «Investment grade», «High Yield» e appartenenti ai mercati emergenti che hanno iniziato la loro discesa nell’ultima parte del 2021.


Nasdaq vs. S&P500

Dopo 20 anni di sovraperformance dell’indice tecnologico americano sull’S&P500, quello che si è verificato quest’anno è l’inversione più marcata del trend dallo scoppio della bolla dot.com.


Tasso di approvazione di Biden vs. prezzi gasolio

La popolarità del presidente degli Stati Uniti Joe Biden si è ridotta gradualmente dal suo insediamento, complice anche il deterioramento delle condizioni economiche dei consumatori l’aumento del costo della vita. Nel grafico si noti la correlazione negativa tra incremento del costo del gasolio (invertito, in giallo) rispetto al tasso di approvazione del presidente americano (in bianco).


Crisi energetica

L’equilibrio tra domanda e offerta nel mercato delle materie rimane precario, soprattutto in ambito energetico: il grafico più in alto evidenza come il livello delle scorte di petrolio in US per il 2022 (in rosso) è ben al di sotto del range degli ultimi 15 anni e significativamente più bassa della media degli ultimi 10 anni. Il grafico inferiore mostra il rilascio da parte dell’amministrazione Biden delle riserve strategiche di petrolio per tentare di calmierare l’impennata dei prezzi, che non trova precedenti storici di simil magnitudine: le riserve sono ai minimi degli ultimi 40 anni.


Inflazione sui beni essenziali

Mentre la misurazione generale dell’inflazione americana anno su anno di maggio è uscita al 8.6%, l’inflazione sui beni essenziali quali utilities, gasolio, elettricità e cibo a casa è aumentata di più del 25% anno su anno, stabilendosi sui livelli record degli anni 70.


    Visioni non convenzionali dal mondo della finanza: ogni settimana, analisi e approfondimenti per stimolare riflessioni.

    scrivendomi alla newsletter acconsento al trattamento dei miei dati e dichiaro di aver preso visione della Privacy Policy